home page  
         


::Contenuti::Sesso in gravidanza: Non influisce sui parti prematuri

Secondo lo studio pubblicato su Obstetrics and Gynecology, avere rapporti sessuali all’inizio di una gravidanza non influisce sul rischio di partorire prematuramente, anche se si hanno già alle spalle precedenti parti pretermine.

Una riduzione dell’attività fisica, dunque anche di quella sessuale, durante la gravidanza viene consigliata nei casi in cui si manifestano sintomi che lasciano pensare ad un parto pretermine, spiegano gli autori dello studio. Dunque dal momento che le donne con una precedente storia di parto spontaneo sembrano correre di più il rischio di parti pretermine sono il bersaglio presumibile di tali consigli. Eppure i dati sull’effetto dei rapporti sessuali, specialmente dei comportamenti sessuali passati, sul rischio di parti prematuri non sono molti.

In questo studio, la dottoressa Nicole Yost, della Emory University School of Medicine di Atlanta, e i suoi colleghi hanno osservato gli effetti dell’attività sessuale sul rischio di parti prematuri in 187 donne con precedenti esperienze di parti pretermine. La storia sessuale delle donne è stata registrata a 16 e 18 settimane di gestazione da una ricerca infermieristica. Per l’analisi sono stati valutati i dati di 165 donne.

Se il numero di partner sessuali durante la gravidanza non ha effetti sul rischio di nascita prematura, il numero di partner nel corso della vita sì. Il 36 per cento delle donne ha avuto un parto anticipato entro la 37esima settimana di gestazione. Ad un'analisi successiva è emerso che il tasso di parti pretermine è variato dal 19 per cento per le donne con un unico partner sessuale nel corso della vita al 44 per cento per quelle con almeno quattro partner. L’incidenza della nascita pretermine fra le donne che hanno avuto rapporti sessuali durante la gravidanza è stata del 38 per cento più alta, ma non significativamente diversa dal 28 per cento riscontrato nelle donne con pochi o nessun rapporto durante la gravidanza.

Nonostante alcuni ginecologi sconsiglino nei casi di precedenti parti prematuri di avere rapporti sessuali durante la gravidanza, tutti gli studi più importanti che hanno esaminato il legame tra rapporti sessuali e parto pretermine non hanno riscontrato alcuna associazione.
A spiegare il fenomeno di una maggiore incidenza dei parti pretermine tra le donne con un numero maggiore di partner nel corso della vita, secondo la professoressa Sheffield, del UT Southwestern Medical Center di Dallas, potrebbe intervenire un meccanismo infettivo: "Maggiore è il numero di partner nel corso della vita, più grande è il rischio di venire a contatto con batteri anormali che potrebbero potenzialmente indurre il parto pretermine". Dunque via i freni alla sessualità durante la gravidanza, anche per le donne con precedenti parti pretermine, con l’eccezione del ristretto gruppo di donne a rischio.

Fonte: Yost NP et al. Effect of Coitus on Recurrent Preterm Birth. Obstet Gynecol 2006;107:793-797

norina wendy di blasio

A cura de Il Pensiero Scientifico Editore


::Consigli::

::Menù::
::Link::
::Link::
::Link::
::Link::
::Link::
::Link::
::Link::

::Menù::
::Link::
::Link::
::Link::
::Link::
::Link::
::Link::
::Link::

::Menù::
 

::::